I Sistemi efficienti di Utenza al nastro di partenza

Il termine “Sistemi efficienti di utenza” (di seguito SEU) è stato introdotto per legge nel 2008 ma la sua piena efficacia si  è scontrata con un iter giuridico complesso che, solo di recente, sta per vedere la luce essendo state pubblicate in consultazione sia le regole tecniche di qualificazione che l’applicazione delle maggiorazioni sull’energia prelevata dalla rete pubblica.

La portata innovativa dei SEU risiede, laddove vi siano le condizioni, nella possibilità di gestire il minor costo dell’autoconsumo alla pari di un incentivo strutturando un’operazione che, anche sul piano finanziario e fiscale, possa ripagare in un periodo di tempo congruo per l’investitore l’intera operazione di acquisto od uso di nuovi impianti da cogenerazione o da fonti rinnovabili.

Attraverso i SEU è possibile implementare processi di autoproduzione di energia con interessanti ritorni economici rendendo conveniente per l’impresa la dotazione di nuovi impianti anche senza la presenza di nuovi incentivi ma puntando sull’economicità dell’energia autoconsumata rispetto al costo di quella prelevata dalla rete pubblica.

Servizi per Utenze, tra le sue attività, svolge consulenza per l’ottenimento della qualifica presso la società GSE degli impianti e possiede il know-how completo per l’implementazione del progetto presso le utenze nell’ottica di ottenere le maggiori convenienze.

Occorre infatti sapere che ad oggi il quadro regolatorio inerente i SEU presuppone la conoscenza del mercato energetico nel suo complesso essendo necessario valorizzare al massimo l’energia autoconsumata dall’impianto ma anche valutare con attenzione l’ottimizzazione del valore dell’energia per eventuali esuberi e prelievi verso e dalla rete pubblica. Spesso, infatti, lo schema di contratti  che si cela dietro ad un progetto SEU, necessita di verifiche inerenti il tema della fiscalità, della contrattualistica finanziaria specializzata e richiede conoscenze approfondite in tema di libero mercato.