Quale livello di potenza impegnata scegliere?

Autore: ServiziPerUtenzePubblicato il Data:

Il trasporto di energia elettrica (non il trasporto del contatore come lascia intendere la Bolletta 2.0) è un’attività svolta dal Distributore Locale (Areti, E-distribuzione, Unareti) in regime di concessione. E’ quindi un servizio soggetto a tariffa. Le tariffe sono stabilite annualmente dall’Autorità per l’energia (ARERA) in base a tecniche regolatorie complesse di rimborso dei costi sostenuti dalle società che svolgono questi servizi.

La messa a disposizione di energia è pagata oggi in base a tariffe differenti:

  • €/Punto di prelievo
  • €/kWh
  • €/KW

Analizziamo quest’ultimo punto. I distributori di elettricità sono tenuti a rendere disponibili i seguenti livelli di potenza contrattuale impegnata:

  • a) fino a 6 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 0,5 kW;
  • b) oltre 6 kW e fino a 10 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 1 kW;
  • c) oltre 10 kW e fino a 30 kW, con potenze modulabili in aumento o riduzione di 5 kW.

L’esercente può rendere disponibili ulteriori livelli di potenza contrattualmente impegnata. Leggi tutto “Quale livello di potenza impegnata scegliere?”

Condividi: